» » Asolo, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO – Al via la richiesta!

Asolo, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO – Al via la richiesta!

pubblicato in: Uncategorized | 0

Asolo, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO,  si da il via alla procedura necessaria ad avviare la richiesta da parte della Città di Asolo del prestigioso riconoscimento internazionale.

La prima delibera dell’anno 2020 della Giunta, difatti da mandato all’ufficio del Vicesegretario comunale di preparare quanto necessario ed utile al fine di individuare una società che guidi il Comune di Asolo verso uno studio di fattibilità e un crono-programma atti all’inserimento della cittadina veneta nella lista propositiva italiano per le candidature UNESCO.

La procedura per raggiungere questo riconoscimento prevede che venga prodotta della documentazione che dimostri l’eccezionale valore a carattere universale del sito, seguendo dei principi e alcuni criteri di carattere storico, culturale e paesaggistico. Sono diverse le unicità su cui punta Asolo a sostegno della sua candidatura a patrimonio dell’umanità. Prima fra tutti il suo patrimonio storico millenario (ricordiamo che la storia di Asolo inizia nella preistoria, con i primi insediamenti risalenti al paleolitico). Un patrimonio ben visibile in ogni angolo all’interno e all’esterno delle mura del borgo medievale. Anche il valore culturale Asolano è ben riconosciuto sia oggigiorno che nel passato e lo dimostrano i personaggi illustri ( Robert Browning, Eleonora Duse, Malipiero, Freya Stark) che hanno trovato nei colli Asolani rifugio, armonia ed ispirazione. Tutti fattori che i valutatori del WHC (World Heritage Center) ,che decretano lo status di Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco, non potranno non tenere in considerazione.

L’ottenimento per Asolo di Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO, sarebbe un altro importante riconoscimento che ne consacrerebbe lo status internazionale e che andrebbe ad aggiungersi ad altri riconoscimenti importanti. Ricordiamo, infatti che Asolo  è riconosciuta come uno dei Borghi più Belli d’Italia e Les Plus Beaux Villages de la Terre, oltre ad essere Città Slow, Città dell’Olio, Città del Vino e recentemente anche Città del Miele.

Questo percorso andrà in parallelo con la candidatura del territorio del Monte Grappa come riserva di Biosfera Mab UNESCO, percorso avviato nel 2016 e che vede coinvolti i comuni di : Alano di Piave, Arsiè, Asolo, Bassano del Grappa, Borso del Grappa, Castelcucco, Cavaso del Tomba, Cornuda, Feltre, Fonzaso, Fonte, Maser, Monfumo, Mussolente, Pedavena, Pederobba, Pieve del Grappa, Possagno, Pove del Grappa, Romano d’Ezzelino, Quero-Vas, San Zenone degli Ezzelini, Seren del Grappa, Solagna, Valbrenta.

Quali sono i prossimi passi per far si che Asolo diventi Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO?

La “Città dei cento Orizzonti” dovrà trovare una società che metta in piedi i vari dossier  a sostegno della candidatura. Questi dossier dovranno essere poi presentati al MIBAC, il ministero per i Beni e le Attività culturali, che valuterà se inserire Asolo nella lista dei candidati. E’ difatti compito del ministero presentare al comitato internazionale di valutazione i siti e le opere monumentali o gli agglomerati urbanistici ritenuti in possesso dei requisiti a diventare patrimonio dell’umanità.

Lascia una risposta